IL CIAG INTERVISTATO DA IUSLAW WEB RADIO. “LA GIUSTIZIA RIPARTA DA ASSUNZIONI DI PERSONALE QUALIFICATO”

Sulle carenze della giustizia e sui vuoti di organico negli uffici giudiziari c’è ancora molto, troppo da fare. Il Ministro Bonafede si è sempre espresso a favore di una giustizia equa, efficiente e che tuteli i diritti di tutti i cittadini.

Per questo ha annunciato che l’obiettivo principale della prossima riforma della giustizia sarà quello di dimezzare i tempi del processo civile e penale ma per attuare una qualunque riforma c’è bisogno di personale qualificato.

L’unica graduatoria di cui dispone il Ministero della Giustizia è quella che si è determinata a seguito del concorso per il profilo di assistente giudiziario e composta da 4.915 persone di cui 3.386 già entrate in servizio. Restano da assumere circa 1.300 idonei ma tutto procede a rilento.

Il prossimo scorrimento di 400 idonei dovrebbe entrare in servizio entro la fine dell’anno. Davvero troppo poco per chi ha sempre parlato di investimenti e di assunzioni mai fatti nelle storia di questo Paese. La giustizia non può più permettersi di attendere.

Iuslaw Web Radio ha dato voce al Comitato Idonei assistenti Giudiziari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *