Statuto

STATUTO COMITATO IDONEI CONCORSO ASSISTENTI GIUDIZIARI

aggiornato al 02.05.2018 (allegato n. 5).


Art. 1 Denominazione

In data 21/10/2017 è stato costituito il Comitato denominato “Idonei Concorso Assistenti Giudiziari”.

Art. 2 Scopo e oggetto sociale

1. Il Comitato, nato a seguito della conclusione del concorso per 800 assistenti giudiziari (bando pubblicato in G.U. 4° Serie Speciale Concorsi ed esami – n. 92 del 22 novembre 2016), aumentati di ulteriori 600 posti in seguito a Decreto del Ministro della Giustizia di concerto con il Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione del 20 Aprile 2017, ha per scopo l’assunzione in tempi celeri di tutti gli idonei attraverso lo scorrimento della graduatoria. A tal fine si impegna a:

a) operare con ogni mezzo legittimo per informare, coinvolgere e mobilitare figure politico istituzionali e l’opinione pubblica;

b) ottenere l’eventuale appoggio e la collaborazione dei sindacati, degli ordini professionali e delle associazioni di categoria, e di tutti i soggetti ritenuti necessari, come ulteriori garanti delle posizioni soggettive acquisite dai membri del Comitato;

c) utilizzare e diffondere i propri intenti anche attraverso campagne social (Facebook, Twitter, media, ecc).

2. Resta escluso ogni scopo di lucro.

Art. 3 Categorie degli aderenti e cause di esclusione

1. I Fondatori sono: Nicola Mongelli, Nicola Andreozzi, Maddalena Venanzio, Simona Strazzeri, Elisa Falasca, Cinzia Masucci, Valentina Sacco, Claudia Piazza, Pasquale Barbati, Gianluca Calabrese, Ilaria Gaia Tenore.

2. I membri ad honorem (vedi allegato 5) sono: Sebastiano Calabró, Miriam Delle Fave, Anna Mafrica, Paola Petitto, Paola Fogliamanzillo, Piervittorio Gambino e Raffaele Cortese

3. I componenti del direttivo sono: i fondatori, i membri ad honorem nonché Viviana Sesti, Maria Luana Verduci, Antonio F. Saracino, Pierfrancesco Ruffolo, Carmen Pedata, Cristina Milazzo, Fulvio Raia, Alessandro Bachis, Guido Sammartano, Armando Natale, Patrizia Caccioppo, Emanuela Coronica, Veronica Piras, Alessandra Fichera, Anna Cecilia Chiofalo, Marco di Niro, Matteo Stigliani, Maria Elvira Clotilde Scelfo, Giuseppe Raffa, Paolo Lagonia, Alessia Soricelli, Giuseppe Merulla quali candidati cooptati.

4. Il Direttivo è composto dai Fondatori, che hanno preso parte alla costituzione del Comitato, dai membri ad honorem e dai candidati indicati al comma 3.

5. Il direttivo è costituito da un numero di membri non inferiore a tre e dura in carica ventiquattro mesi a partire dalla data di costituzione del presente Comitato. Allo scadere dei ventiquattro mesi, i Fondatori valuteranno le modalità per procedere alla votazione e costituzione del nuovo Direttivo sulla base delle proposte provenienti dagli aderenti. È possibile una proroga di sei mesi delle funzioni per gli stessi membri del Direttivo che hanno già esercitato tale funzione. È possibile il rinnovo della carica di membro del direttivo per lo stesso soggetto.

6. I membri del Direttivo possono procedere con votazione a maggioranza dello stesso all’espulsione: a) dei membri del Direttivo (dal Direttivo e dal Comitato o solo dal Direttivo) nei casi in cui non collaborino o intralcino le attività dello stesso; b) degli iscritti (dal Comitato) nei casi in cui compiano atti contrari allo Statuto.

7. Le votazioni avvengono all’interno della Chat Direttivo Idonei Assistenti Giudiziari creata nel social Facebook senza particolari formalità dando tempestiva notizia agli aderenti.

8. Il membro del Direttivo perde automaticamente tale qualifica a seguito di:

● dopo 24 mesi nel caso di mancato rinnovo come da comma 4;

● o nel caso di espulsione come da comma 5.

9. Nel caso in cui un membro del direttivo viene assunto a tempo indeterminato, deve dichiarare espressamente, al Comitato medesimo, a pena di decadenza, entro 30 giorni dalla pubblicazione del decreto ministeriale che dispone lo scorrimento della graduatoria, di voler continuare fino alla scadenza del mandato.

Per la sostituzione si procederà a votazione tra gli eventuali candidati nel caso gli stessi siano in numero maggiore a uno con le modalità individuate dal Direttivo. Nel caso in cui il candidato sia unico, lo stesso verrà cooptato, nel caso in cui non vi siano candidati, si procederà con un membro in meno.

10. I membri del Direttivo esercitano ogni azione propulsiva nel rispetto degli scopi individuati dall’articolo 2 e hanno il dovere di operare con la massima lealtà informando tempestivamente gli aderenti, rispettando i principi della trasparenza, del confronto e del dialogo.

Art. 4 Modalità di adesione e doveri degli aderenti

1. Al Comitato possono aderire gli idonei vincitori e gli idonei non vincitori, con esclusione di tutti i soggetti ammessi alla selezione a seguito di ricorso al TAR e al PDR, del Concorso per 800 assistenti giudiziari di cui al bando pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 92 del 22 novembre 2016, che siano interessati alla realizzazione delle finalità istituzionali e ne condividano lo spirito e gli ideali.

2. Ogni membro ha il diritto e il dovere di portare il proprio contributo volontario alle scelte ed alle attività del Comitato, secondo disponibilità e capacità. L’adesione comporta l’accettazione delle norme statutarie.
3. Per aderire è necessaria la compilazione del modulo di adesione secondo le indicazioni inserite nello stesso.

4. L’aderente ha il dovere di:

a) partecipare attivamente alla vita e alle attività del Comitato;

b) mantenere un comportamento leale e dignitoso che non contraddica gli scopi e lo Statuto del Comitato e che sia riguardoso verso gli altri membri e gli organi statutari del Comitato.

c) mantenere un atteggiamento di riserbo sulle notizie apprese in virtù dell’appartenenza al Comitato, sussistendo a tal proposito uno specifico divieto di divulgare le stesse aliunde (social network, forum, et similia).

5. In caso di comportamento difforme dalle finalità del Comitato e/o gravi motivi di indegnità, il consiglio Direttivo dovrà intervenire e applicare le seguenti sanzioni: richiamo, diffida, espulsione dal Comitato.

6. Il Comitato si avvale in modo determinante e prevalente delle prestazioni personali libere, spontanee e gratuite dei propri membri. Il comitato potrà, inoltre, per alcuni ruoli tecnici e per la realizzazione di progetti, nonché in caso di particolare necessità, far ricorso a lavoratori dipendenti o avvalersi di prestazioni di lavoro autonomo, anche ricorrendo ai propri membri.

Art. 5 Attività interattive e propulsive

1.Il Direttivo su questioni particolarmente importanti potrà proporre votazioni e sondaggi da realizzare attraverso gli strumenti offerti da Google (moduli, google drive, etc.) e dal social network Facebook, utilizzato come spazio interattivo del Comitato, indicando di volta in volta i termini per la conclusione delle stesse. 2. Chiunque può avanzare proposte al Direttivo attraverso le modalità ritenute più idonee.

Art. 6 Scioglimento del Comitato

1. Il Comitato si estinguerà automaticamente con il raggiungimento dello scopo per il quale è costituito. Lo scioglimento anticipato del Comitato – pertanto prima del raggiungimento dello scopo – deve essere deliberato dai membri del direttivo all’unanimità.

Art. 7 Entrate del Comitato

1. L’adesione e la partecipazione al comitato sono del tutto gratuite, non essendo previsto alcun costo o quota associativa.

2. Possono essere deliberati eventuali contributi straordinari. La corresponsione degli stessi da parte dei membri è facoltativa; pertanto la mancata corresponsione non determina l’esclusione dal comitato.

Art. 8 Revisione dello statuto

1. Su iniziativa dei membri del direttivo lo statuto potrà essere integrato e/o modificato a seguito di votazione favorevole della maggioranza relativa degli aderenti al comitato.

Art. 9 Norma finale

1. Per quanto non è espressamente contemplato dal presente statuto, valgono, in quanto applicabili, le norme del Codice Civile e le disposizioni di legge vigenti.


Allegato 1

In data 16.11.2017 l’assemblea del Comitato ha ratifcato la decisione del Consiglio Direttivo avente ad oggetto la modifica dei propri componenti con l’ingresso dei seguenti membri iscitti al Comitato: Cristina Milazzo, Paola Petitto, Fulvio Raia, Cinzia Rubino, Raffaele Cortese, Paola Fogliamanzillo (quale rapp.te delle categorie protette) in luogo dei membri dimissionari Dimitri Morenzetti, Laura Trapani, Marianna Bruno, Benedetto Monteleone, Maria Cotitto, Francesco Maria Ricciardi, Iole Veltri.


Allegato 2

In data 01.12.2017 l’assemblea del Comitato ha ratifcato la decisione del Direttivo avente ad oggetto la modifica dei propri componenti con l’ingresso dei seguenti membri iscritti al Comitato: Alessandro Bachis, Guido Sammartano, Sebastiano Calabrò, Armando Natale, Antonello Iovane, Patrizia Caccioppo, Miriam delle Fave, Matteo Massimo Rollo in luogo dei membri dimissionari Salvatore Pussumato, Adriana Belardo, Mario Brigida. L’assemblea degli iscritti ha altresì ratificato la decisione del direttivo di escludere dalla direzione Domenico Martino e Antonio Virga.


Allegato 3

In data 25.01.2018 il Consiglio Direttivo ha accettato le dimissioni di Rosy Candido, Federica Barbato, Maria Rosa Quattrone, Alfonsina Di Maio, Valentina Maira, Chiara Sacco, Paola Bocchetti, Melissa Marini, Andrea Lione, Matteo Stigliani, Marco Vella


Allegato 4

In data 08.03.2018 l’assemblea del Comitato ha ratifcato la decisione del Direttivo avente ad oggetto la modifica dei propri componenti con l’ingresso dei seguenti membri iscritti al Comitato: Emanuela Coronica, Veronica Piras, Piervittorio Gambino, Alessandra Fichera, Anna Mafrica, Anna Cecilia Chiofalo, Rachele Gagliardo, Marco Di Niro, Matteo Stigliani, Maria Elvira Clotilde Scelfo, Giuseppe Raffa, Paolo Lagonia, Alessia Soricelli, Giuseppe Merulla.

Il Direttivo ha altresì accettato le dimissioni di Rosario Piro, Cinzia Rubino, Matteo Massimo Rollo, Corrado Cammilletti, Antonio Greco, Emanuele Quarta, Antonello Iovane, Nando Colella.


Allegato 5

In data 02.05.2018 l’assemblea del Comitato ha ratifcato la decisione del Direttivo avente ad oggetto l’introduzione della categoria di “membri ad honorem” del Direttivo, che verrà composta dai membri del Direttivo che via via verranno assunti a tempo indeterminato a seguito del concorso per assistenti giudiziario del novembre 2016. Alla data del 2 maggio c.a. i membri del Direttivo, ad esclusione dei Fondatori, assunti a tempo indeterminato nel profilo di assistente giudiziario, sono: Sebastiano Calabró, Miriam Delle Fave, Anna Mafrica, Paola Petitto, Paola Fog, Piervittorio Gambino e Raffaele Cortese. Il Direttivo ha altresì accettato le dimissioni di Rachele Gagliardo e Alessandro Fatatis.

Allegati